Ultima settimana dopo l’Epifania

Lettura del Vangelo secondo Luca  

In quel tempo. Al tempo di Erode, re della Giudea, vi era un sacerdote di nome Zaccaria, della classe di Abia, che aveva in moglie una discendente di Aronne, di nome Elisabetta.

Oggi vorrei invitarvi a pregare per i sacerdoti, perché sono le mani consacrate attraverso le quali passa la nostra salvezza, perché sono i discepoli consacrati di Gesù, e poverini, se noi siamo tentati, loro lo sono molto di più. La preghiera è l’ arma dell’amore, se noi preghiamo per loro, possiamo aiutarli a vincere nella battaglia, se li giudichiamo, aiutiamo il nemico, e se ogni tanto serve, non abbiamo timore di ricordare loro le parole del Vangelo, proprio come loro devono fare con noi. 

Vai all'inizio della pagina