Giornata della memoria 2018

Il Vangelo della vita, gioia per il mondo

“L’amore dà sempre vita”: quest’affermazione di papa Francesco, che apre il capitolo quinto dell’Amoris laetitia, ci introduce nella celebrazione della Giornata della Vita 2018, incentrata sul tema “Il Vangelo della vita, gioia per il mondo”. Vogliamo porre al centro della nostra riflessione credente la Parola di Dio, consegnata a noi nelle Sacre Scritture, unica via per trovare il senso della vita, frutto dell’Amore e generatrice di gioia. La gioia che il Vangelo della vita può testimoniare al mondo, è dono di Dio e compito affidato all’uomo; dono di Dio in quanto legato alla stessa rivelazione cristiana, compito poiché ne richiede la responsabilità.

Consiglio Episcopale permanente della CEI

pdfScarica il messaggio completo in PDF

 

NOTA IN VISTA DELLE ELEZIONI POLITICHE ED AMMINISTRATIVE 2018

Mentre prosegue l’intensa campagna elettorale che culminerà con le elezioni amministrative re-gionali e politiche nazionali, la Conferenza Episcopale Lombarda ritiene opportuno offrire ai propri fedeli alcune indicazioni pastorali, per incoraggiare alla serenità e alla responsabilità nel cammino di preparazione a questi importanti appuntamenti.

Conferenza Episcopale Lombarda

pdfScarica la nota completa in PDF

 

Quest’oggi il Santo Padre, Papa Francesco, ha accettato la rinuncia all’ufficio di Arcivescovo di Milano presentata da Sua Eminenza Rev.ma il Card. Angelo Scola e ha nominato nuovo Arcivescovo Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Mario Enrico Delpini, sinora Vicario generale della Diocesi Ambrosiana.

Nuovo Arcivescovo 1

Nel contempo il Santo Padre ha provveduto a nominare Sua Eminenza Rev.ma il Card. Angelo Scola Amministratore Apostolico attribuendogli i diritti, le facoltà, i compiti che spettano ai Vescovi diocesani. Egli pertanto continuerà nel governo pastorale dell’Arcidiocesi di Milano, fatti salvi i limiti propri della sede vacante (cf Apostolorum successores, n. 244; in particolare cessa la funzione dei Consigli presbiterale e pastorale mentre proseguono nel loro mandato il Collegio dei Consultori e il Consiglio per gli affari economici della Diocesi), fino alla presa di possesso della sede da parte del nuovo Arcivescovo.
In base alla normativa propria (Cum de nomine episcopi, 9 ottobre 1972), nel periodo di sede vacante resta immutato il nome del Vescovo da citare nella preghiera eucaristica, con la modalità consueta: «il nostro Vescovo Angelo».

Mons. Mario Delpini

Nasce a Gallarate il 29 luglio 1951 da Antonio e Rosa Delpini, terzo di sei figli. Cresce a Jerago con Orago, nella parrocchia San Giorgio di Jerago, frequentando le scuole del paese fino alla quinta elementare. Frequenta le scuole medie e i due anni del ginnasio nella scuola statale di Arona, risiedendo nel Collegio De Filippi.

Nuovo Arcivescovo 2

Entra nel Seminario di Milano, nella sede di Venegono Inferiore (Varese), nell’ottobre 1967, per frequentare la I liceo classico. In Seminario completa il percorso ordinario di preparazione e discernimento fino all’ammissione all’ordinazione presbiterale

Formazione e ministero presbiterale

Il 7 giugno 1975 è ordinato presbitero, nella Cattedrale di Milano, dal cardinale Giovanni Colombo.
Dal 1975 al 1987 insegna nel Seminario minore della diocesi di Milano, prima a Seveso e poi a Venegono Inferiore. In questi anni consegue la laurea in Lettere presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, la licenza in Teologia presso la Facoltà teologica dell’Italia Settentrionale, con sede in Milano, il diploma in Scienze Teologiche e Patristiche presso l’Istituto Augustinianum con sede in Roma. Nel 1989 il cardinale Carlo Maria Martini lo nomina rettore del Seminario Minore e nel 1993 rettore del Quadriennio Teologico. Nel 2000 è nominato Rettore maggiore dei Seminari di Milano. Contemporaneamente insegna Patrologia in Seminario, che è sezione parallela della Facoltà teologica dell’Italia settentrionale.
Nel 2006 è nominato Vicario episcopale della Zona Pastorale VI di Melegnano, lasciando gli incarichi ricoperti in Seminario.

Ministero episcopale

Il 13 luglio 2007 papa Benedetto XVI lo nomina vescovo ausiliare di Milano e vescovo titolare di Stefaniaco (Albania), riceve l’ordinazione episcopale il 23 settembre dello stesso anno, nella Cattedrale di Milano, dal cardinale Dionigi Tettamanzi.
Nell’ambito della Conferenza Episcopale Lombarda ha ricoperto dal 2007 al 2016 l’incarico di segretario. Nell’ambito della Conferenza Episcopale Italiana è membro della Commissione per il Clero e la Vita Consacrata.
Nel luglio 2012 diventa Vicario generale del cardinale Angelo Scola.
Il 21 settembre 2014 il cardinale Scola lo nomina Vicario episcopale per la formazione permanente del clero.

L’Arcivescovo emerito è scomparso sabato 5 agosto, a 83 anni, a Villa Sacro Cuore di Triuggio, dove risiedeva da quando aveva lasciato il governo pastorale della Diocesi. Il do-lore e la preghiera del cardinale Scola, di mons. Delpini e di tutta la comunità ambrosiana.

cardinale Dionigi Tettamanzi

Dionigi Tettamanzi era nato a Renate (Milano) il 14 marzo 1934. Fu ordinato sacerdote il 28 giugno 1957 dall’allora Arcivescovo di Milano monsignor Giovanni Battista Montini. A lungo docente di Teologia nei Seminari diocesani di Masnago, Seveso e Venegono In-feriore e presso altri istituti di formazione, nel 1987 fu nominato rettore del Pontificio Seminario Lombardo di Roma. Il 1° luglio 1989 venne eletto Arcivescovo metropolita di Ancona-Osimo e il 23 settembre ricevette l’ordinazione episcopale nel Duomo di Milano dal cardinale Carlo Maria Martini. Il 14 marzo 1991 fu nominato Segretario generale della Cei, rinunciando così all’Arcidiocesi di Ancona-Osimo. Il 20 aprile 1995 venne no-minato da Giovanni Paolo II Arcivescovo metropolita di Genova e il 25 maggio successivo fu nominato Vicepresidente della Cei. Fu creato Cardinale nel Concistoro del 21 febbraio 1998. L’11 luglio 2002 venne nominato Arcivescovo metropolita di Milano; prese pos-sesso dell’Arcidiocesi il 14 settembre e il 29 settembre fece il suo ingresso solenne. Il 28 giugno 2011 fu nominato Amministratore apostolico della Chiesa ambrosiana.

 

Signore Gesù, buon pastore, accoglie nella casa del Padre tuo

il nostro amato card. Dionigi e donagli in pienezza la ricompensa promessa

ai fedeli operai del vangelo.

Domenica 1 ottobre abbiamo festeggiato il 10° anniversario della nuova struttura dell'Opera Pia Roscio Onlus.

Ecco qualche scatto

10 anniversario roscio 00

 

1 Giornata Mondiale dei Poveri B5 1

Non amiamo a parole ma con i fatti

19 novembre 2017

«Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e nella verità» (1 Gv 3,18).

 

pdfScarica il messaggio in formato PDF

Don Michele Galli è ufficialmente entrato a far parte dei candidati all’ordinazione sacerdotale che si terrà sabato 10 giugno 2017 in Duomo a Milano.

michele-galli

La commissione parrocchiale che si sta occupando di organizzare questo evento molto importante per tutti, ha preparato un volantino con l’indicazione di tutti gli incontri in preparazione all’ordinazione e l’organizzazione delle giornate più importanti: l’ordinazione sacerdotale e la Prima Messa di don Michele.

Ci saranno momenti di preghiera e di riflessione uniti ad altri momenti di condivisione e di festa. Siamo chiamati tutti a non restare indifferenti, a partecipare numerosi a questa straordinaria occasione che ci viene donata per crescere come comunità nella fede.

La vocazione, qualsiasi essa sia, acquista il suo senso e significato più profondo unicamente quando viene condivisa, la vocazione di don Michele ci porterà, in questi mesi di attesa, a riflettere e pregare scoprendo anche i luoghi in cui Don Michele è vissuto in questi anni. Ci saranno occasioni per visitare il seminario, luogo di formazione dove questi giovani sono accolti, amati, luogo in cui la loro vocazione cresce nella gioia fino alla piena realizzazione nel giorno dell’ordinazione sacerdotale.

Non sprechiamo questa occasione speciale che Dio ci sta donando!

Di seguito, il programma aggiornato al 9 aprile 2017. Vi aspettiamo numerosi!

PROGRAMMA

INCONTRI DI RIFLESSIONE E PREGHIERA A TEMA VOCAZIONALE 
animati da padre Gianluca Garofalo
La vocazione di don Michele parla anche a noi e ci indica Gesù.
mercoledì 26 aprile  
20:45 - 18/19enni, adolescenti e ragazzi di seconda 
e terza media (in oratorio)
venerdì  05 maggio
20:45 - adulti (in oratorio)
sabato 13 maggio
14:30 - bambini e ragazzi dell’iniziazione cristiana 
(in chiesa parrocchiale)
mercoledì 24 maggio
20:45 - Incontro pre-adolescenti, adolescenti, 18-19enni e giovani dell’unità pastorale in preparazione all’ordinazione sacerdotale di don Michele con il vicario episcopale mons. Rolla – Tema: la vocazione

lunedì 1 maggio
FESTA DEL SEMINARIO DI VENEGONO
La comunità è invitata a partecipare per condividere momenti di preghiera e di festa nel luogo che ha visto crescere la vocazione di don Michele. 
11:00 - S. Messa presieduta dal cardinale Angelo Scola e, a seguire, festa e possibilità di pranzare
nel pomeriggio - breve momento di  testimonianza di don Michele
18:30 - Preghiera vocazionale e cena
21:00 - Serata di festa per giovani con presentazione dei  futuri presbiteri

venerdì 12 maggio
PELLEGRINAGGIO IN SEMINARIO con il Decanato di Erba
Un’altra occasione per conoscere il luogo che ha accolto don Michele in questi anni di formazione. Partenza con i pullman dall’oratorio, su prenotazione. 
Orari da definire.
20:30 - S. Messa con testimonianza

mercoledì 7, giovedì 8, venerdì 9 giugno
TRIDUO DI PREGHIERA
Prepariamo il nostro cuore ad accogliere il dono dell’ordinazione sacerdotale di Don Michele e preghiamo insieme per lui e per i suoi compagni.
20:45, mercoledì e giovedi - Compieta e meditazione, a cura di don Paolo Vesentini, in chiesa parrocchiale
20:45, venerdì - Veglia vocazionale animata da adolescenti e giovani della parrocchia

sabato 10 giugno
ORDINAZIONE PRESBITERIALE 
06:15 - Ritrovo e partenza per Milano con i pullman, su prenotazione 
09:00 - Ordinazione sacerdotale al duomo di Milano
15:30 - S. Confessioni in chiesa parrocchiale
20:30 - Festa per don Michele presso il padiglione polifunzionale, aperta a tutti, con spettacolo teatrale

domenica 11 giugno
PRIMA S. MESSA DI DON MICHELE GALLI
09:00 - Corteo per accompagnare don Michele dalla sua casa all’oratorio, aperto a tutti
09:30 - Solenne processione dall’oratorio verso la chiesa parrocchiale e discorso del sindaco
10:00 - S. Messa
A seguire: rinfresco in oratorio aperto a tutti pranzo presso il padiglione polifunzionale, su prenotazione
16:00 - Don Michele aspetta i bambini e tutta la comunità presso il padiglione polifunzionale per festeggiare la sua ordinazione
20:30 - Processione del Corpus Domini dalla chiesa di S. Pietro alla chiesa parrocchiale

domenica 18 giugno
INGRESSO DI DON MICHELE GALLI NELLA PARROCCHIA DI MALNATE
Accompagnamo don Michele nella parrocchia di destinazione.
pullman su prenotazione
10.30    S. Messa presieduta da don Michele Galli

Gli orari precisi dei vari eventi verranno indicati, di volta in volta, sugli avvisi settimanali della parrocchia.

Sabato 22 e domenica 23 aprile verranno resi disponibili, durante le S. Messe, i moduli per effettuare le iscrizioni ai pullman e al pranzo.


Il parroco propone di raccogliere delle offerte per l’acquisto del calice che doneremo a don Michele in occasione della sua prima S. Messa e per arredare la casa nella parrocchia di Malnate, in provincia di Varese, dove già svolge il suo servizio e abiterà stabilmente dopo la sua ordinazione.

Con il prossimo bollettino parrocchiale verrà distribuita una busta nella quale sarà possibile porre l’offerta da consegnare al parroco.

Carissime e carissimi,

Card Angelo Scola
con questa lettera desidero raggiungere tutti i battezzati, le donne e gli uomini delle religioni e di buona volontà, per esprimere la mia gratitudine per il dono della

Visita Pastorale Feriale

giunta ormai alla sua conclusione.
Nelle sue tre fasi, essa ha consentito a me e ai miei collaboratori di toccare con mano la vita di comunione in atto nella Chiesa ambrosiana, non certo priva di difficoltà e di conflitti e tuttavia appassionata all’unità.

La preparazione della Visita, svoltasi in modo forse un po’ diseguale nei vari decanati, l’atteggiamento di ascolto profondo in occasione dell’assemblea ecclesiale con l’Arcivescovo, la cura nell’accogliere nelle realtà pastorali il Vicario di Zona o il Decano, e la proposta del passo da compiere sotto la guida del Vicario Generale, hanno confermato ai miei occhi la vitalità di comunità cristiane non solo ben radicate nella storia secolare della nostra Chiesa, ma capaci di tentare, su suggerimento dello Spirito, adeguate innovazioni. Questa attitudine di disponibilità al cambiamento l’ho toccata con mano sia nelle parrocchie del centro, sia nelle grandi parrocchie di periferia, esplose negli ultimi sessant’anni, sia nelle città della nostra Diocesi, sia nelle parrocchie medie e piccole.

Natale in piazza 2016

Vai all'inizio della pagina