III settimana di quaresima

La virtù che amo di più - dice Dio - è la speranza
(Charles Péguy)

Lettura del Vangelo secondo Matteo

In quel tempo. Il Signore Gesù diceva ai suoi discepoli: «Io vi dico: non preoccupatevi per la vostra vita, di quello che mangerete o berrete, né per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita non vale forse più del cibo e il corpo più del vestito?».

Non preoccupatevi! I beni fanno credere al cuore umano di essere in grado di dargli sicurezza e sereni­tà; ma in realtà sono loro a causare preoccupazioni. Il cuore che cerca appiglio ai beni, con essi viene caricato del peso opprimente della preoccupazione. Non è la previdenza a rendere il discepolo libero da preoccupazioni, ma la fede in Gesù Cristo!

Vai all'inizio della pagina